Universit degli Studi di Padova Accademia Cranio Sacrale

Universit Degli Studi Di Padova Accademia Cranio Sacrale-Free PDF

  • Date:15 Sep 2020
  • Views:1
  • Downloads:0
  • Pages:121
  • Size:1.91 MB

Share Pdf : Universit Degli Studi Di Padova Accademia Cranio Sacrale

Download and Preview : Universit Degli Studi Di Padova Accademia Cranio Sacrale


Report CopyRight/DMCA Form For : Universit Degli Studi Di Padova Accademia Cranio Sacrale


Transcription:

INTRODUZIONE 7,PRIMA PARTE PARTE TEORICA 10,LA MEDICINA ENERGETICA 11. SALUTE E TERAPIE OLISTICHE 14,SENSO DEL SE 16,IL MURO 19. LA COSCIENZA 21,L IMPORTANZA DELL INTENTO TERAPEUTICO 23. TERAPIA CRANIO SACRALE METODO UPLEDGER 25,BREVE STORIA 26. IL SISTEMA CRANIO SACRALE CST 27, ATTIVITA DI MOVIMENTO DEL SISTEMA CRANIO SACRALE 29.
IL SISTEMA FASCIALE 31,RILASCIO SOMATO EMOZIONALE SER 33. CISTE DI ENERGIA 34,TRATTAMENTO 36,PALPAZIONE 36,TECNICHE DI TRATTAMENTO DELLA TERAPIA CRANIO. SACRALE 37,STILL POINT O CV4 40,SEGMENTI FACILITATI E TRAZIONE DEL TUBO DURALE 40. OSCILLAZIONE DEL TUBO DURALE 41,RIEQUILIBRIO DEL SISTEMA DELLE MEMBRANE. INTRACRANICHE 41,DIREZIONE DI ENERGIA O V SPREAD 42.
LA TERAPIA CRANIO SACRALE DEL METODO UPLEDGER IN,CONTESTO PERINATALE 44. SISTEMA CRANIO SACRALE 46,SISTEMA FASCIALE 48,RILASCIO SOMATO EMOZIONALE 50. ASPETTI EMOTIVI E PSICOLOGICI DEL BAMBINO E DELLA,FAMIGLIA 50. DAL PUNTO DI VISTA GENITORIALE 50,DAL PUNTO DI VISTA DEL NEONATO 51. PERCHE LA TERAPIA CRANIO SACRALE E IL RILASCIO SOMATO. EMOZIONALE SONO UNO STRUMENTO VALIDO NELLA TERAPIA. NEURO PSICOMOTORIA 54,PRINCIPI DI INTERVENTO DEL TNPEE 57.
NON AGGRESSIONE AL SINTOMO 57,AMPLIAMENTO DELLE COMPETENZE ESISTENTI AREA DI. SVILUPPO PROSSIMALE E CONCETTO DI BAMBINO,COMPETENTE 63. ATTENZIONE AL COMPORTAMENTO SPONTANEO 64,IMPORTANZA DEL PIACERE COME MOTORE EVOLUTIVO 66. IMPORTANZA DELL INTERAZIONE E DELLA RELAZIONE 67,PROGETTO INDIVIDUALIZZATO E FLESSIBILE 69. CREAZIONE DI STORIE DI AZIONE NARRAZIONE CORPOREA,INTERATTIVA 70.
SECONDA PARTE PARTE PRATICA 73,CASI CLINICI 74,PROGETTO 91. IPOTESI 91,SOGGETTI 92,MATERIALI E METODI 93,IL METODO IL TRATTAMENTO CRANIO SACRALE 95. RISULTATI 97, OSSERVAZIONI DEL TNPEE E FACILITATORE UPLEDGER IN TIN. PARTO EUTOCICO 97,PARTO CESAREO 98,PARTO CON NEONATO IN CONDIZIONI GRAVI 98. RISULTATI DELLA TESI CON I GRANDI PREMATURI 103,CONCLUSIONI 109.
CITAZIONI BIBLIOGRAFICHE 112,ARTICOLI SCIENTIFICI 112. LIBRI DI TESTO 115,PROGETTO SVOLTO A REGGIO CALABRIA 116. RINGRAZIAMENTI 117,ALLEGATO 1 119,ALLEGATO 2 121,INTRODUZIONE. L idea di questa tesi nasce dall entusiasmo Quest idea esposta nei. prossimi capitoli stata la motivazione per un percorso di crescita di. unione di scoperta e di ricerca Nasce come percorso personale e proprio. per questo la motivazione e l entusiasmo sono cos forti stato lo stesso. anche per i tre anni di Universit di Neuro e Psicomotricit dell et. evolutiva un percorso verso competenze nuove conoscenze ma. soprattutto consapevolezza personale obiettivo fondamentale per poter. instaurare una relazione terapeutica vera con l altra persona La. consapevolezza personale stato il motore che mi ha spinta a scegliere. questa tesi la ricerca della consapevolezza stato l aspetto pi forte che. ho osservato che mi ha affascinata in cui credo e che ho trovato sia. nella Neuropsicomotricit sia nella Terapia Cranio sacrale del metodo. Perch quindi cercare di unire questi due mondi a che scopo Questi. due mondi vanno nella stessa direzione il benessere olistico della. persona Mi sembrato fin da subito un motivo sufficiente per credere. nell unione di questi due approcci Approfondendoli entrambi ho realizzato. quanto fossero simili quanto fosse importante per entrambi la presenza. senza giudizio l empatia al posto della simpatia la visione olistica della. persona che non si pu estrapolare dal contesto in cui vive la lettura del. sintomo come messaggio e non come ostacolo l importanza di conoscere. Se stessi per riuscire ad instaurare una relazione terapeutica efficace e. Ho deciso cos di unire due approcci che trovo molto simili e con grandi. potenzialit in ottica medica e sanitaria credo profondamente in un. approccio medico che si basi sui principi di ascolto di unione tra funzione. e struttura di unione di tutti gli aspetti che ci costituiscono il nostro mondo. emotivo fisico mentale spirituale Nei miei viaggi a Reggio Calabria. dove ho svolto il progetto di tesi ho avuto la possibilit di partecipare ad. un approccio medico al benessere della persona che reputo molto. professionale globale competente e profondo, Nasce cos il mio entusiasmo nella voglia di descrivere questo approccio. in cui credo, La struttura di questa tesi presenta nella prima parte una descrizione di.
cosa si intende per medicina energetica e per approccio olistico entrambe. caratteristiche della Terapia Cranio Sacrale e senza le quali la. comprensione di questa risulterebbe impossibile Segue una breve storia. delle scoperte scientifiche a sostegno di queste medicine considerate. complementari ed un introduzione ai concetti fondamentali che. sostengono la Terapia Cranio Sacrale e le sue modalit di approccio e. tocco terapeutico, Si descrive poi la Terapia Cranio Sacrale del metodo Upledger il concetto. di sistema cranio sacrale l importanza del sistema fasciale le varie. tecniche terapeutiche e la relazione terapeutica fondamentale che si. instaura tra paziente e terapista Si approfondisce l importanza. dell applicazione di questa terapia in sala parto e in Terapia Intensiva. Neonatale si spiegano le potenzialit l importanza terapeutica e. preventiva di questo approccio, Nel capitolo successivo si descrivono dettagliatamente gli aspetti in. comune tra la Terapia neuro psicomotoria e quella Cranio Sacrale. basandosi sui principi di intervento del Terapista della neuro e. psicomotricit dell et evolutiva si comparano gli aspetti dei due approcci. terapeutici, Nella seconda parte della tesi si entra nel vivo del progetto svolto. nell Ospedale di Reggio Calabria con la supervisione della dottoressa. Giovanna Fontanelli e del dottor Giacomo Passavanti Il progetto si svolge. nel reparto di Terapia Intensiva Neonatale del Grande Ospedale. Metropolitano Bianchi Melacrino Morelli con l obbiettivo di valutare. l efficacia di questa Tapplicata in ambito perinatale ed in un conteso cos. delicato come la Terapia Intensiva Neonatale Una parte del progetto. include uno studio sperimentale in cui 6 bambini grandi pretermine nati. prima della 28 settimana gestazionale sono stati trattati con la Terapia. Cranio Sacrale in sala parto e durante tutta la degenza in ospedale Il. progetto consiste nell osservazione e valutazione dello sviluppo di questi. bambini con la Scheda di Valutazione Brazelton Esame neuroevolutivo. neonatale 4 sett E C somministrata all et di 40 e 44 settimane d et. gestazionale Il progetto prevede la valutazione di un gruppo di controllo di. 6 bambini a cui non stata applicata questa terapia A causa del numero. insufficiente di bambini che rientrano nei criteri di inclusione scelti per la. tesi per il gruppo di controllo ci si appoggiati anche all Ospedale s. Maria di Ca Foncello di Treviso grazie alla dottoressa primaria del. reparto Nadia Battajon in cui sono stati valutati 4 neonati Si cercato di. ridurre al minimo il numero di variabili possibili che influissero nel processo. di crescita e sviluppo dei bambini per valutare al meglio l efficacia della. Terapia Cranio Sacrale ma questo non stato possibile e nell ultimo. capitolo si espongono i motivi i risultati ottenuti e le osservazioni fatte a. conclusione del percorso, La tesi si conclude con la bibliografia ed i ringraziamenti entrambi aspetti. fondamentali di questo progetto,PRIMA PARTE,PARTE TEORICA.
LA MEDICINA ENERGETICA, Un paradigma esistente nella medicina contemporanea quello secondo il. quale siamo in primo luogo esseri biochimici ma nessun biochimico o. fisico nega che tutte le interazioni chimiche dipendono sostanzialmente da. interazioni energetiche informative strutturali o conformazionali all interno. delle molecole Per raggiungere l essenza dell attuale spostamento di. paradigma tenteremo di riesaminare la nostra medicina newtoniana. corrente alla luce di quella energetica che include i principi della fisica. quantistica e della teoria dell informazione, Con il progredire delle conoscenze vengono alla luce sempre. nuovi fenomeni che spesso non possono essere definiti dalle. teorie esistenti Vengono pertanto formulate nuove e pi ampie. teorie che in genere investono tutte le conoscenze precedenti. si compiono nuovi esperimenti finch le prove sperimentali e le. nuove prove matematiche non concordano Le nuove teorie. vengono accolte come leggi fisiche La necessit di trovare. definizioni inedite per fenomeni precedentemente sconosciuti ci. costringe ad ampliare la nostra ottica e mette alla prova la. nostra visione attuale e limitata del mondo fisico. Barbara Brennan, La fisica Barbara Brennan nel suo libro Mani di Luce espone la sua. esperienza come terapista energetica dopo una carriera da ricercatrice di. fisica atmosferica per la NASA delineando il percorso scientifico medico. dell ultimo secolo a favore di quelle che vengono chiamate terapie. olistiche energetiche, La scienza moderna ci dice che l organismo umano non soltanto una. struttura fisica composta di molecole il riduzionismo una metodologia. superata dal concetto di sistema come insieme integro guidato da forze. ed equilibri che non si possono scoprire osservando le parti singole e. minime Ci si sta spostando da un mondo ed un universo di forme solide e. statiche in direzione di un universo di campi energetici dinamici In questa. transizione gli scienziati stanno tentando di formulare nuove teorie che. supportino questa nuova idea di mondo e di realt Le moderne scoperte. scientifiche i campi elettromagnetici la Teoria della Relativit la fisica. quantistica sono tutte ricerche scientifiche che hanno smantellato un. vecchio modo di pensare la realt, Tutto ci che noi chiamiamo reale fatto di cose che.
non possono essere considerate reali,Niels Bohr, Con l accettazione da parte della comunit scientifica della Teoria della. Relativit stato demolito il concetto newtoniano meccanicistico di spazio. e di tempo assoluti e separati l uno dall altro Ecco che l esperienza. soggettiva ha acquisito un ruolo di centralit nella visione del mondo nelle. esperienze quotidiane fisiche relazionali e soprattutto terapeutiche Si sta. abbandonando la visione rassicurante di un mondo concreto ed ordinato. da leggi assolute e ripetibili a favore dell esperienza soggettiva e relativa. del singolo Ci troviamo attualmente in un momento in cui la scienza cerca. di misurare quantificare e dimostrare le esperienze che fanno parte della. vita di moltissimi professionisti in ambito olistico ed energetico dai terapisti. del Tocco Terapeutico agli operatori Shiatsu ai Facilitatori di Cranio. Sacrale ed ai medici di agopuntura Le leggi matematiche che sostengono. la descrizione fisica della realt e del mondo che esiste intorno a noi. hanno compiuto lunghi percorsi dalla fisica Newtoniana a quella. quantistica ma aspettiamo ancora che la fisica dimostri e descriva aspetti. della nostra vita per riuscire a considerarli validi ed accettarli Ci. dimentichiamo per che la scienza e le leggi si sono sempre basate su. osservazioni ed intuizioni innovative di fenomeni non ancora spiegati. Lo scienziato sa che nella storia delle idee la magia precede. sempre la scienza e l intuizione dei fenomeni viene prima della. loro conoscenza oggettiva,Michael Gauguelin 1974, Le terapie olistiche rivendicano la necessit di ritornare a fidarsi delle. proprie intuizioni ad ampliare gli strumenti con cui si osserva il mondo per. dare spazio e credibilit ad informazioni e possibilit terapeutiche nuove. che non rispettano ancora ci che scientificamente dimostrato ma che. in anni di clinica vedono significativi risultati sul benessere dei pazienti. La dottoressa Brennan descrive un modo di fare terapia in cui il terapista. sfrutta il proprio bagaglio culturale di conoscenze frutto di anni di scoperte. scientifiche studi anatomici fisiologici psicologici etc senza tralasciare la. propria singolarit ed individualit Si integrano le competenze e. conoscenze professionali con la capacit di sentire provare e percepire. un insieme di informazioni che sono tali solo nel presente di ogni seduta e. possibili solo nella singolarit della relazione terapeutica Aggiunge alla. terapia pi tradizionale una grandissima fiducia nel terapista nel paziente. e nella loro interazione che cambia ogni momento e che non rispetta. schemi assoluti o ripetibilit, Una volta un filosofo ha detto Per l esistenza stessa della. scienza necessario che le medesime condizioni producano. sempre i medesimi risultati Bene non cos,Richard Feynman. Rinnegando antiche visioni della realt che non sono pi adatte a. descrivere il mondo e l universo abbiamo la possibilit di ampliare la. visione della realt stessa La maggior parte delle scoperte scientifiche. sono state possibili grazie a strumenti di osservazione e misurazione. sempre pi precisi questo ha permesso di ampliare la quantit di. informazioni in nostro possesso e di conseguenza la visione della realt. La relativit del concetto di forte o debole reale o irreale si basa infatti pi. sulla sensibilit degli strumenti utilizzati che non sulla reale forza e. rilevanza del campo esaminato Allo stesso modo noi abbiamo la. possibilit di affinare i nostri canali sensoriali percettivi imparare ad. ampliare le nostre capacit per ampliare a livello qualitativo e quantitativo. le informazioni a nostra disposizione,SALUTE E TERAPIE OLISTICHE.
tesi per il gruppo di controllo ci si appoggiati anche all Ospedale s Maria di Ca Foncello di Treviso grazie alla dottoressa primaria del reparto Nadia Battajon in cui sono stati valutati 4 neonati Si cercato di ridurre al minimo il numero di variabili possibili che influissero nel processo di crescita e sviluppo dei bambini per valutare al meglio l efficacia della

Related Books