IL CASO Osservatorio sulla Giurisprudenza Fallimentare

Il Caso Osservatorio Sulla Giurisprudenza Fallimentare-Free PDF

  • Date:27 May 2020
  • Views:29
  • Downloads:0
  • Pages:15
  • Size:1.61 MB

Share Pdf : Il Caso Osservatorio Sulla Giurisprudenza Fallimentare

Download and Preview : Il Caso Osservatorio Sulla Giurisprudenza Fallimentare


Report CopyRight/DMCA Form For : Il Caso Osservatorio Sulla Giurisprudenza Fallimentare


Transcription:

il dott Antonio Traversa CE TRVNTN42107A662 1 rappresentato e difeso dal prof. avv Francesco Fimman CF FMNIFNC68H 1 9 1, Centro Direzionale isola E 2 scala B elettivamente domiciliato in virt di nomina e. 839Y p r e s s o i l,u speciale,i s t u d i o di costituzione. a margine della comparsa,resistente,N a p o l i,il sig Sergio Russo CF RSSSRG46S06F839E. resistente per il quale non v prova di notifica, oggetto ricorso ante catisum ex art 671 c lic ritualmente e tempestivamente notifica. to a tutti i resistenti ad eccezione di Sergio Russo in data 19 giugno 2013 volto ad ot. IL CASO it, tenere inaudita altera parte il sequestro conservativo dei beni mobili immobili quote.
partecipazioni fino alla concorrenza della somma di curo 49 945 602 59 o comunque. del diverso importo maggiore o minore ritenuto anche equitativamente riserva assunta. all udienza del 5 luglio 2013 dopo la discussione delle parti. L Le part del giudizio, Preliminarmente i Liquidatori ed il Commissario giudiziale hanno chiesto di stralciare. la posizione di Sergio Russo nei cui confronti non sono riusciti ad effettuare la notifica. avendo urgenza di una pronuncia nei confronti di tutti gli altri La domanda va accolta. non essendo fondata l opposizione dell avv prof Francesco Fimman che ritiene im. portante la presenza in giudizio del Russo per la difesa del suo assistito Di conseguen. za la presente ordinanza non pronunciata nei confronti del Russo per i quale il giudi. zio proseguir secondo l indicazione del dispositivo. 2 La legittimazione ad agire dei ricorrenti Generalit. Non vi sono dubbi che l azione di responsabilit contro gli amministratori ed i sindaci. della Costruzioni Napoletane S r l non sia stata oggetto di cessione nell ambito del pi. ampio piano concordatario proposto dalla Costruzioni Napoletane S r l in liquidazione. RG 17097 13 Costruzioni Napoletane 5 r i lo liquidazione ed in concorda P a g 2 di 15. Lo preventivo o Giambattista De Lieto e altri, cos come omologato con decreto del Tribunale di Napoli in data 24 novembre 2010. Nell ordinanza il Tribunale sintetizzando la proposta formulata in data 3 febbraio. 2010 e successivamente integrata in data 28 maggio 2010 ha specificato che ai credito. ri vengono ceduti a pro soluto tutti i crediti vantati nonch le rimanenze e le riserve. b tutti i beni immobili al valore rideterrninato a seguito delle consulenze espletate e. tutti i beni mobili mobili registrati e impianti come valutati dai consulenti d tutti i. crediti scaturenti dalle riserve al valore indicato nella scheda allegata alla proposta e. il contratto con connesso credito relativo al prezzo di cessione della partecipazione di. costruzioni GDL S r l f il contratto con connesso credito di affitto di ramo d azien. da a Mambrini S p A g il contratto di affitto d azienda della GDL S r l e le somme. pagate dall affittuaria a titolo di canoni eventualmente giacenti presso la partecipata. Costruzioni GDL S r l, Nei crediti vantati non possibile ricomprendere il credito risarcitorio nei confronti. IL CASO it, degli amministratori della societ derivante da un instauranda azione di responsabilit. siccome credito non previsto al momento della formulazione della proposta di concor. dato Dalla lettura delle proposte di concordato evidente che nel novero dei crediti. vantati di cui alla lett a non v il futuro ed eventuale credito risarcitorio I crediti. vantati sono gi noti ceduti pro soluto e sono analiticamente dettagliati nelle proposte. del 3 febbraio e del 28 maggio 2010 si tratta di crediti relativi sempre all attivit di co. struzione come dimostra la successiva precisazione che oggetto di cessione sono anche. le rimanenze e le riserve, La Difesa dell ing Giambattista De Lieto ritiene implicitamente che l azione di re.
sponsabilit della societ contro gli amministratori sia stata oggetto di cessione ai cre. ditori tant che non svolge in questa sede osservazioni sul difetto di legittimazione ad. agire dei ricorrenti mentre la Difesa dell ing Maurizio De Lieto ritiene che il Commis. sario giudiziale e i Liquidatori giudiziali siano privi della legittimazione ad esercitare. sia l azione sociale che l azione dei creditori sociali per plurime ragioni. 1 perch nelle societ a responsabilit limitata dopo la riforma dell art 2476 c c non. esiste pi l azione sociale di responsabilit essendo stata attribuita a ciascun socio la. legittimazione ad agire, RG 17097 13 Costruzioni Napoletane S r l in liquidazione ed in concorda l a g 3 di 15. te pr eventivo e Giambattista De Lieto e altri, 2 perch se pure ci fosse l azione sociale rimarrebbe comunque alla societ che non. stata spossessata n del patrimonio n della gestione ma continua ad operare sono la. sorveglianza del commissario gludiziale il quale non subentra in locum ei ius della so. ciet in concordato preventivo, 3 perch sarebbe pur sempre necessaria una delibera assembleare di autorizzazione che. nella fattispecie mancata, 4 perch l azione dei creditori sociali rimarrebbe a costoro siccome non v alcuna. norma a differenza che nel fallimento che attribuisca al commissario giudiziale la legit. timazione ad agire in luogo ed in rappresentanza della massa dei creditorl. 5 perch nella fattispecie sarebbe inibito pure ai liquidatori giudiziali l esercizio dell a. zione dei ereditori sociali considerato che l azione non stata oggetto di cessione. 6 perch non configurabile un esercizio delle azioni di responsabilit in surroga della. societ inerte giacch i creditori non possono sostituirsi al potere di decisione che spetta. IL CASO it, esclusivamente ed inderogabilmente ai componenti degli organi sociali d altra parte i.
ereditari non subiscono alcun pregiudizio residuando a loro favore pur sempre la possi. bilit di esercitare l azione di responsabilit ex art 2394 cc. 7 perch se pure si esercitasse l azione in surroga sarebbe in ogni caso necessaria la. citazione in giudizio della societ alla quale ci si surroga. Agli argomenti spesi dalla Difesa dell ing Maurizio De Lieto si aggiungono alcune inte. ressanti considerazioni svolte dalla Difesa del dott Antonio Traversa il quale invoca ad. ulteriore sostegno delle sue ragioni, 8 il precedente del Tribunale di Milano 7 19 luglio 2011 www ilcaso it secondo cui il. liquidatore giudiziario privo della legittimazione ad esperire l azione di responsabilit. nei confronti degli amministratori della societ ammessa al concordato preventivo per. cessione dei beni quanto meno nei casi in cui la relativa proposizione non sia stata. deliberata dall assemblea a l fine di ricomprenderla nell attivo concorda aria in tale. senso deponendo sia la sua funzione di mero mandatario per la liquidazione dei beni. oggetto di cessione per i limiti della legittimazione processuale del liquidatore nel con. cordato preventivo cfr Cass 14 3 2006 n 5515 sia la previsione dell ari 2394 bis c c. che nel dettare una disciplina speciale in ordine alla legittimazione degli organi della. procedura coneorstiale al fine dell esercizio dell azione di responsabilit non contiene. RG 17097 13 Costruzioni Napoletane S r l in liquidazione ed in concorda P a g 4 di 15. to preventivo c Giambattista De Lieto e altri, alcun riferimento al liquidatore giudiziale Peraltro anche a voler ritenere che quando. la cessione abbia per oggetto genericamente tu le le attivit della debitrice tra queste. rientri anche l eventuale azione di responsabilit non ancora deliberala da escludersi. in ogni caso alla luce del carattere eccezionale delle previsioni di cui all art 2394bis. c c e dell art 147 L,fall c h e,blea ed osserva in generale che. l iil qcommissario,u i d a giudiziale, t ha funzione di vigilanza sull adempimento del concordato e. sul rcompimento, e di atti da cui possa derivare un pregiudizio per i creditori a norma.
s a 185 I fall ha compiti di informazione art 172 173 175 I fall di consulenza. art s 1 e fati, r di impulso tramite ad esempio la richiesta di annullamento del con. l a art 186 I fall ma non portatore degli interessi dei ereditari n ha la rap. presentanza e degli Stessi n come singoli n come massa citando all uopo Cass 12. luglio 1991 n 7790 che sul punto afferma Indubbiamente la lesi espressa nell impu. IL CASO it, sentenza l secondo cui nel giudizio di omologazione portatore degli interessi dei. iereditari, e il Commissario Giudiziale in virt del falla che egli tutore degli. dinteressi,e Pubblici, l emergenti nella procedura come riconosciuto in alcune sentenze di. lquesta Corte a v Cass seni n 1379 77 e 1758 80 ben difficilmente sostenibile non. memergendo da alcun dato normativa ne da alcuna modalit di interpretazione sistema. tica della disciplina dell istituto che il Commissario Giudizicde nel concorda o ed in. particolare nel giudizio di omologazione abbia la rappresentanza dei creditori come. singoli o come massa per l esclusione della rappresentanza vedi Cass seni n 3 716. Orbene ritiene questo Giudice di condividere le argomentazioni svolte dalle parti ai. punti 2 4 5 6 7 e 8 negli esatti termini in cui sono state prospettate sicch non ne. cessario ritornarci ai fi ni motivazionali Quanto alla legittimazione della societ all eser. cizio dell azione di responsabilit nelle societ a responsabilit limitata ai sensi dell art. 2476 c c questa deriva direttamente dal cornuta 1 secondo cui gli amministratori sono. solidalmente responsabili verso la societ dei danni derivanti dall inosservanza dei dove. ri ad essi imposti dalla legge e dall atto costitutivo per l amministrazione della societ. perch nonostante la mancanza di un espressa previsione all attribuzione del diritto. sostanziale non pu che conseguire i l riconoscimento dello strumento proeessuale. RG 17097 13 Costruzioni Napoletane S r l in liquidazione ed i n concorda P a g 5 di 15. te preventivo c Giambattista De Lieto e altri, dell azione mentre con riguardo alla necessit della delibera assembleare di autorizza.
zione all esercizio dell azione di responsabilit v pi duna perplessit giacch l art. 2476 c c non prevede siffatto requisito nella societ a responsabilit limitata a differen. za dell art 2393 c c nella societ per azioni e perch pi in generale si dubita della sua. indispensabilit quando la societ versa in uno stato patologico si veda il precedente. citato dai ricorrenti del Trib Roma 20 gennaio 1996 Soc 1996 913. Non tuttavia necessario diffondersi su tali argomenti perch assorbiti dagli altri rilie. vi che questo Giudice condivide, 3 La legittimazione del commissario giudiziale nell art 240 I fall. Posto che sicuramente i liquidatori giudiziali non hanno legittimazione ad esperlre l a. zione di responsabilit n sociale n dei ereditori sociali perch si tratta di un azione. che non stata oggetto di cessione concordataria e che il commissario giudiziale non. IL CASO it, pu esercitare l azione sociale perch non c spossessamento del debitore e l azione dei. ereditari sociali perch non un rappresentante della massa dei creditori principi paci. fici nel sistema del R D 16 marzo 1942 n 267 anche dopo gli interventi di riforma del. concordato preventivo bis ogna dare una spiegazione all art 240 I falla che in modo. del tutto extra vagante attribuisce una speciale legittimazione al commissario giudiziale. che pu deve esercitare l azione civile nel processo penale per i reati previsti nel titolo. VII della legge fallimentare, La Difesa del dott Traversa non prende posizione sul tema mentre la Difesa dell ing. Maurizio De Lieto ritiene privo di pregio l argomento perch non possibile invocare. nemmeno in astratto una responsabilit penale dell ing Maurizio De Lieto e perch la. legittimazione alla costituzione di parte civile nel processo penale irrilevante in sede. civile ed comunque subordinata alla sussistenza dei presupposti che legittimano all e. sercizio dell azione mancanti nel caso in esame Per la Difesa dell ing Maurizio De. Lieto la circostanza che la norma penale prenda in considerazione espressamente la. legittimazione del commissario giudiziale mentre la norma civile taccia del tutto costi. tuirebbe ulteriore conferma della scelta del legislatore di non derogare in sede civile. alle norme ordinarie in punto di legittimazione L argomento prova troppo E vero che. non esiste alcuna disposizione civile reti m,i s nella legge fallimentare che consenta al. RG 17097 13 Costruzioni Napoletane 5s 1 in liquidazione ed in concorda P a g 6 di 15. to preventivo c Giambattista De Lieto e altri, commissario giudiziale di esercitare l azione civile contro gli amministratori e sindaci.
ma altres vero che esiste una disposizione penale per giunta di procedura come. detto nella stessa legge fallimentare all apertura del capo di raccordo o coordinamen. to si potrebbe dire in modo pi chiaro che attribuisce il suddetto potere L art 240. infatti rubrieato Costituzione di parte civile stabilisce che i I l curatore il commissario. giudiziale e il commissario liquidatore possono costituirsi parte civile nel procedimento. penale per i reati preveduti nel presente titolo anche contro il fallito 2 l creditori po s. sono costituirsi parte civile nel procedimento penale per bancarotta fraudolenta quando. manca la costituzione del curatore del commissario giudiziale o del commissario liqui. datore o quando intendono far valere un titolo di azione propria personale Ci signifi. ca che la regola che il curatore il commissario giudiziale e il commissario liquidatore. si costituiscono parte civile per i reati commessi da. la Costruzioni Napoletane S r l in liquidazione ed in ricorso ante catisum ex art 671 clic ritualmente e in data 19 giugno 2013 volto ad

Related Books