Faq

Faq-Free PDF

  • Date:16 Mar 2020
  • Views:57
  • Downloads:0
  • Pages:24
  • Size:276.97 KB

Share Pdf : Faq

Download and Preview : Faq


Report CopyRight/DMCA Form For : Faq


Transcription:

FAQ Tracciabilit,SEZIONE A ASPETTI GENERALI SULLA TRACCIABILIT 2. SEZIONE B CASI PARTICOLARI RIENTRANTI NEL PERIMETRO DELLA TRACCIABILIT 16. SEZIONE C FATTISPECIE NON RIENTRANTI NEL PERIMETRO DELLA TRACCIABILIT 18. SEZIONE D ULTERIORI CASI SPECIFICI CHIARITI CON LA DETERMINAZIONE N 4 2011 21. SEZIONE E DISCIPLINA DEL PERIODO TRANSITORIO 22,FAQ Tracciabilit. SEZIONE A ASPETTI GENERALI SULLA TRACCIABILIT, A1 Qual la normativa di riferimento sulla tracciabilit dei flussi. finanziari relativa ai contratti di appalto di lavori forniture e servizi. La normativa contenuta nei seguenti articoli, nell articolo 3 della legge 13 agosto 2010 n 136 come modificato dalla. legge n 217 2010 di conversione del decreto legge n 187 2010. 2 nell articolo 6 della stessa legge n 136 2010 in tema di sanzioni. 3 nell articolo 6 del suddetto decreto legge n 187 2010 convertito con. legge n 217 2010 che contiene la disciplina transitoria e alcune norme. interpretative e di attuazione del predetto articolo 3. A2 Qual la ratio della normativa in tema di tracciabilit dei flussi. finanziari, I Legislatore ha introdotto le disposizioni in tema di tracciabilit dei flussi.
finanziari per contrastare la criminalit organizzata e le infiltrazioni nelle. commesse pubbliche mediante le seguenti azioni, anticipare il pi a monte possibile la soglia di prevenzione creando. meccanismi che consentano di intercettare i fenomeni di intrusione. criminale nella contrattualistica pubblica, rendere trasparenti le operazioni finanziarie relative all utilizzo del. corrispettivo dei contratti pubblici in modo da consentire un controllo a. posteriori sui flussi finanziari provenienti dalle amministrazioni. La tracciabilit non dunque uno strumento di monitoraggio dei flussi. finanziari bens un mezzo a disposizione degli inquirenti nelle indagini per il. contrasto delle infiltrazioni delle mafie nell economia legale. A3 Quali atti ha emanato l Autorit sulla tracciabilit dei flussi. finanziari, Le prime indicazioni operative su tale disciplina sono state fornite dall Avcp. nelle Determinazioni n 8 del 18 novembre 2010 n 10 del 22 dicembre 2010 ora. sostituite dalla Determinazione n 4 del 7 luglio 2011 tutte disponibili sul sito. www avcp it,FAQ Tracciabilit, A4 Quali sono gli adempimenti principali previsti dalla normativa in. tema di tracciabilit, Gli obblighi di tracciabilit si articolano essenzialmente in tre adempimenti.
principali, a utilizzo di conti correnti bancari o postali dedicati alle commesse. pubbliche anche in via non esclusiva, b effettuazione dei movimenti finanziari relativi alle commesse pubbliche. esclusivamente mediante lo strumento del bonifico bancario o postale. ovvero attraverso l utilizzo di altri strumenti di pagamento idonei a. consentire la piena tracciabilit delle operazioni, c indicazione negli strumenti di pagamento relativi ad ogni transazione del. codice identificativo di gara CIG e ove obbligatorio ai sensi dell art 11. della legge 16 gennaio 2003 n 3 del codice unico di progetto CUP. A5 Che cosa il codice CIG, Il codice CIG codice identificativo di gara un codice alfanumerico generato. dal sistema SIMOG della AVCP con tre funzioni principali. una prima funzione collegata agli obblighi di comunicazione delle. informazioni all Osservatorio di cui all art 7 del Codice dei contratti e. successive deliberazioni dell Autorit per consentire l identificazione. univoca delle gare dei loro lotti e dei contratti, una seconda funzione legata al sistema di contribuzione posto a carico.
dei soggetti pubblici e privati sottoposti alla vigilanza dell Autorit. derivante dal sistema di finanziamento dettato dall articolo 1 comma 67. della legge 266 2005 richiamato dall articolo 8 comma 12 del Codice. una terza funzione attribuita dalla legge n 136 2010 che affida al codice. CIG il compito di individuare univocamente tracciare le movimentazioni. finanziarie degli affidamenti di lavori servizi o forniture. indipendentemente dalla procedura di scelta del contraente adottata e. dall importo dell affidamento stesso,A6 Come si acquisisce il codice CIG. Il CIG richiesto a cura del responsabile del procedimento RUP prima della. procedura alla individuazione del contraente vedi comunicato del Presidente. dell Avcp del 7 settembre 2010, Il responsabile del procedimento accreditato tramite il portale dell Autorit. all indirizzo www avcp it effettua la registrazione attraverso il Sistema. Informativo di Monitoraggio delle Gare SIMOG disponibile nell area Servizi. FAQ Tracciabilit, del sito dell Autorit Il SIMOG attribuisce al nuovo affidamento il numero. identificativo univoco denominato Numero gara e a ciascun lotto della gara il. codice identificativo CIG,A7 Quali sono le tipologie del codice CIG. Il codice CIG unico per ciascun appalto o lotto e assume in base al suo. utilizzo in casi particolari diverse denominazioni Si tratta di. 1 CIG Semplificato detto anche Smart CIG emesso anche in carnet vedi. faq A8 e faq A9,2 CIG Derivato vedi faq A10,3 CIG Master vedi faq A11.
A8 Che cosa il CIG Semplificato detto anche Smart CIG. il codice CIG che si acquisisce ai soli fini della tracciabilit con l immissione di. un numero ridotto di informazioni vedi Comunicato del Presidente del 2. maggio 2011 esclusivamente per le seguenti fattispecie contrattuali. a contratti di lavori di importo inferiore a 40 000 contratti di servizi e. forniture di importo inferiore a 40 000 affidati ai sensi dell art 125 del. Codice o mediante procedura negoziata senza previa pubblicazione del. b contratti di cui agli articoli 16 17 e 18 del Codice indipendentemente. dall importo, c altri contratti esclusi in tutto o in parte dall ambito di applicazione del. Codice fino ad un importo di 150 000, d contratti affidati direttamente da un ente aggiudicatore o da un. concessionario di lavori pubblici ad imprese collegate ai sensi. rispettivamente degli articoli 218 e 149 del Codice. A9 Che cosa il Carnet di CIG, La procedura di acquisizione dei CIG Semplificati detti anche Smart CIG d la. possibilit di richiedere gruppi di CIG in carnet rinviando l immissione dei dati. degli affidamenti ad un tempo successivo Ogni carnet contiene 50 CIG che la. stazione appaltante pu utilizzare immediatamente fermo restando l obbligo di. comunicare tutte le informazioni a corredo di ciascun CIG entro e non oltre 30. giorni dalla data di scadenza del carnet La scadenza del carnet fissata in 90. giorni dalla data del rilascio Possono essere richiesti fino a due carnet di CIG con. validit limitata nel tempo La trasmissione dei dati richiesti per ciascun CIG. condizione necessaria per il rilascio di nuovi carnet. FAQ Tracciabilit,A10 Che cosa il CIG Derivato, il codice CIG che l Amministrazione richiede per identificare i singoli contratti. stipulati a valle di accordi quadro di convenzioni ai sensi dell articolo 26 della. legge n 488 1999 e di altre convezioni similari Vedi anche faq A27. A11 Che cosa il CIG Master, In caso di procedura di gara che comprenda una molteplicit di lotti la stazione.
appaltante richiede un CIG per ciascun lotto Il sistema SIMOG consente al RUP a. valle dell aggiudicazione dei diversi lotti ad un medesimo operatore con il quale. la stazione appaltante stipuler un contratto unico di eleggere a CIG Master. uno dei CIG acquisiti relativamente ai ciascun lotto Il CIG master pu essere. utilizzato per i pagamenti relativi a tutti i lotti ferma restando la necessit di. riportare nel contratto l elenco completo di tutti i codici CIG relativi ai lotti. affidati vedi faq A33, A12 Quali sono le fattispecie per le quali non sussiste l obbligo di. richiedere il codice CIG ai fini della tracciabilit. Sono escluse dall obbligo di richiesta del codice CIG ai fini della tracciabilit le. seguenti fattispecie, i contratti aventi ad oggetto l acquisto o la locazione di terreni fabbricati. esistenti o altri beni immobili o riguardanti diritti su tali beni articolo 19. comma 1 lett a prima parte del Codice vedi faq C 1. i servizi di arbitrato e conciliazione articolo 19 comma 1 lett c del. Codice vedi faq C 1, i contratti di lavoro conclusi dalle stazioni appaltanti con i propri. dipendenti articolo 19 comma 1 lett e del Codice vedi faq C 1. i contratti di lavoro temporaneo legge 24 giugno 1997 n 196 vedi faq C. gli appalti di cui all articolo 19 comma 2 del Codice vedi faq C 1. gli appalti aggiudicati per l acquisto di acqua e per la fornitura di energia o. di combustibili destinati alla produzione di energia di cui all articolo 25. del Codice, il trasferimento di fondi da parte delle amministrazioni dello Stato in. favore di soggetti pubblici se relativi alla copertura di costi per le attivit. istituzionali espletate dall ente vedi faq C 2, l amministrazione diretta ai sensi dell articolo 125 comma 3 del Codice.
vedi faq C 3, gli affidamenti diretti a societ in house vedi faq C 4. FAQ Tracciabilit, i risarcimenti corrisposti dalle imprese assicuratrici appaltatrici ai soggetti. terzi estranei al rapporto contrattuale danneggiati dalle stazioni. appaltanti assicurate vedi faq C 5, gli indennizzi e i risarcimenti corrisposti a seguito di procedure. espropriative poste in essere da stazioni appaltanti o da enti aggiudicatori. vedi faq C 6, gli incarichi di collaborazione ex articolo 7 comma 6 del decreto. legislativo n 165 2001 testo unico sul pubblico impiego vedi faq C 7. le spese effettuate dai cassieri che utilizzano il fondo economale solo se. tali spese non originano da contratti d appalto, l erogazione diretta a titolo individuale di contributi da parte della.
pubblica amministrazione a soggetti indigenti o comunque a persone i. condizioni di bisogno economico e fragilit personale e sociale ovvero. finalizzati alla realizzazione di progetti educativi vedi det 4 2011 par. le prestazioni socio sanitarie in regime di accreditamento vedi faq D 4. i contratti di associazione che prevedono il pagamento di quote associative. vedi determinazione n 4 2011 par 4 11, i contratti relativi a patrocini legali inquadrabili come prestazioni d opera. intellettuale vedi anche faq D 6, i contratti dell Autorit giudiziaria non qualificabili come contratti di. appalto vedi faq D 7, A13 E stabilita una soglia minima per la richiesta del codice CIG ad. esempio il codice CIG si deve richiedere anche per importi minimi di. poche centinaia di euro, Non stabilita alcuna soglia minima il codice CIG va richiesto. indipendentemente dall importo e dall esperimento o meno di una procedura di. gara o di un procedimento ad evidenza pubblica vedi anche determinazione n. 4 2011 par 8 e faq A12, A14 Quali sono i soggetti tenuti all obbligo della tracciabilit.
I soggetti tenuti all obbligo della tracciabilit sono indicati ed elencati all articolo. 3 comma 1 della legge n 136 2010 gli appaltatori di lavori i prestatori di. servizi i fornitori i subappaltatori e i subcontraenti della filiera delle imprese. nonch i concessionari di finanziamenti pubblici anche europei a qualsiasi titolo. interessati ai lavori ai servizi e alle forniture,FAQ Tracciabilit. A15 Quali soggetti rientrano nella nozione di stazione appaltante. Ai sensi dell art 3 comma 33 del Codice rientrano nella nozione di stazione. appaltante le amministrazioni aggiudicatrici e gli altri soggetti individuati. dall articolo 32 del Codice stesso, Le amministrazioni aggiudicatrici a loro volta sono individuate dall articolo 3. comma 25 del Codice e sono le amministrazioni dello Stato gli enti pubblici. territoriali gli altri enti pubblici non economici gli organismi di diritto pubblico. le associazioni unioni consorzi comunque denominati costituiti da detti. A16 Cosa si intende con l espressione filiera delle imprese contenuta. nell articolo 3 della legge n 136 2010, L espressione filiera delle imprese si intende riferita ai subappalti come. definiti dall articolo 118 comma 11 del Codice nonch ai subcontratti stipulati. per l esecuzione anche non esclusiva del contratto v articolo 6 comma 3 del. decreto convertito con legge n 217 2010 Rientrano nel subappalto anche gli. appalti e i cottimi indicati nella parte finale del comma 8 dell art 118 del Codice. vedi determinazione n 6 2003, In particolare la nozione di impresa deve essere riferita alla categoria generale. di operatore economico Pertanto non assumono rilevanza n la forma. giuridica es societ pubblica o privata imprenditori individuali o. professionisti n il tipo di attivit svolta, A17 Come viene individuata la nozione di filiera nei servizi e nelle.
Il criterio a cui ricorrere quello della stretta dipendenza funzionale della. prestazione oggetto del subcontratto rispetto a quella dell appalto principale. filiera rilevante da applicare in relazione alle concrete modalit del ciclo di. esecuzione dell appalto vale a dire della capacit delle parti dell appalto di. selezionare ex ante le sole attivit necessarie in via immediata per realizzare il. servizio o la fornitura pubblici Di conseguenza ci che rileva non tanto il. grado dell affidamento o del sub affidamento ma la sua tipologia subappalto o. subcontratto necessario a qualsiasi titolo per l esecuzione del contratto. principale a prescindere dalla posizione che il subcontraente occupa nella. catena dell organizzazione imprenditoriale Si deve trattare dunque di. subcontratti che presentano un filo di derivazione dal contratto principale nel. 1 CIG Semplificato detto anche Smart CIG emesso anche in arnet vedi c faq A8 e faq A9 2 CIG Derivato vedi faq A10 3 CIG Master vedi faq A11

Related Books