Approccio a una pedagogia del dono

Approccio A Una Pedagogia Del Dono-Free PDF

  • Date:18 Dec 2019
  • Views:54
  • Downloads:0
  • Pages:285
  • Size:2.44 MB

Share Pdf : Approccio A Una Pedagogia Del Dono

Download and Preview : Approccio A Una Pedagogia Del Dono


Report CopyRight/DMCA Form For : Approccio A Una Pedagogia Del Dono


Transcription:

A coloro che fanno profumare d umano il dono,INTRODUZIONE. PER UN APPROCCIO AD UNA PEDAGOGIA DEL DONO, Solo nella verit la carit risplende e pu essere autenticamente vissuta. La verit luce che d senso e valore alla carit, Questa luce a un tempo quella della ragione e della fede. attraverso cui l intelligenza perviene alla verit naturale e soprannaturale della carit. ne coglie il significato di donazione di accoglienza e di comunione. BENEDETTO XVI, Il presente studio un tentativo di esplorare le ambiguit delle forme del dono con la. convinzione che sia possibile trovare significative intersezioni tra le strutture proprie. della relazione educativa e i fondamenti di un legame donante. L universo che ruota intorno a quest ambito di ricerca assai complesso in quanto. comprende concetti cruciali della storia del pensiero occidentale definiti in modi. eterogenei e persino divergenti e molteplici saperi disciplinari dunque necessario. chiarire l orizzonte entro cui il lavoro presente vive Collochiamo questa ricerca. all interno di una prospettiva umanista che s apre al sapere pedagogico e tiene sullo. sfondo caratterizzazioni provenienti dalle correnti fenomenologiche e dalle filosofie. dialogiche personalista ed ermeneutica esistenzialiste. L area disciplinare sua propria quella della filosofia dell educazione in cui. l integrazione del momento filosofico e di quello pedagogico tesa a definire un punto di. vista capace di sondare le origini i significati e i fini per il singolo soggetto e per la. societ di un dar forma all umano che parta da un principio relazionale fondato su un. legame donante o quantomeno su un primo gesto di sporgenza rischiosa verso. un alterit con cui si ha il desiderio di legarsi Vi sono due domande di fondo due. irrisolte ricerche di nozioni prime che animano il procedere della trattazione che. cuciono le trame del discorso e tengono desta l attenzione sul fine della ricerca la prima. riguarda la questione circa la possibilit di dare unit ai molteplici modi di dire relazione. educativa la seconda determina anche il fondo su cui si colloca l impianto proposto e. concerne la possibilit di definire l educazione senza includere in essa la necessit per il. soggetto di donar si, L indagine seguir dunque le direttrici teoretiche di un discorso che non perde mai di.
vista la necessit d ancorarsi all uomo e alle relazioni che capace di stabilire. nell ambiente cha abita La via percorsa trova lumi in quel solco tracciato dalla. tradizione pedagogica che ha posto come chiave d accesso al discorso educativo la. parola tale prospettiva considera la relazione come la situazione radicale della. scommessa educativa che ha come posta in gioco il divenire sempre pi mano. dell uomo1 In quest ottica s intende considerare l essere dell individuo come un essere. per altri che consente la possibilit di realizzazione del dono e della donazione solo. all interno di forme di relazionalit Dono e donazione dunque si pongono come. paradigmi capaci di sfidare l individualismo e l atomismo sociale contemporaneo in. quanto possono esistere laddove c legame reciprocit cooperazione compromissione. con un alterit, Si avverte la necessit di considerare il dono come un atto o intenzione che da sempre. abita le collettivit umane dal mondo primitivo in cui come rileva anche Mauss. vigeva un sistema solido di scambio reciproco di doni rituali collane bracciali cibi. particolari al mondo antico dell et ellenistica e romana in cui i ricchi e i nobili. elargivano benefici ai pi poveri e finanziavano la costruzione di opere artistiche templi. per la venerazione delle divinit e infrastrutture Si pensi anche al tardo medioevo in cui. il proliferare di nuove e imponenti chiese nel continente europeo avveniva con i. contributi di anonimi e ricchi donatori Si ricordi con l avvento del francescanesimo. l attenzione e la cura rivolte all assistenza ai poveri un fatto sociale che continu in et. moderna arrivando sino ai nostri giorni nelle forme filantropiche laiche e religiose. Affrontando il tema della donazione non si pu omettere il dato che comunemente nel. contesto occidentale essa intesa come un passaggio di propriet di un bene tra due. persone senza una transazione ulteriore tesa al ricambio del gesto ricevuto Tale. unidirezionalit definisce il donare rispetto allo scambio commerciale che invece si. stabilisce nell ambito di in una contrattualit fondata sull utilit dei contraenti lo. scambio utilit che prepara il potere di qualcuno su qualcun altro di un gruppo su. altri gruppi 2 La logica del mercato si struttura a partire da un principio di esercizio di. forza dato dalla forza dell avere pi si ha pi si detiene una forza capace di avere la. meglio sull altro della relazione e maggiormente si possono impiegare le proprie risorse. per accrescerla un circolo vizioso in cui persino il diritto e la legge sono caduti o de. 1 Cfr DUCCI E ROSSANO P Introduzione in F Ebner La parola la via Dal Diario Anicia Roma 1991 pp 8. 2 B ROMANO Dono del senso e commercio dell utile Diritto dell io e legge dei mercati Giappichelli Torino. 2011 p 280, caduti E dunque agli occhi di chi considera il libero mercato come principio primo su. cui fondare l ordine sociale sfugge la logica di una forza differente che concorre alla. strutturazione della socialit Il dialogo che si pone come presupposto del dono apre. spazi relazionali di crescita e sviluppo umano capaci di rompere i consolidati schemi di. esercizio di potere e sottomissione di una parte elitaria della societ 3 Ora ci che. abitualmente viene inteso come dono non che una parte del principio relazionale che. si vuole dimostrare essere elemento cardine di ogni legame che possa dirsi educativo. La storia delle scienze filosofiche e antropologiche non ha consegnato agli studiosi della. contemporaneit una prospettiva unica dalla quale osservare ci avviene attorno ai. fenomeni oblativi La trasversalit del donativo e la sua profonda vicinanza ai caratteri. che costituiscono l ontologia dell umano non hanno permesso a coloro che hanno fatto. ricerca intorno alle questioni dell oblazione di muoversi agilmente nel cercare una. risposta unitaria alla questione sulla sostanza della donazione A questa impossibilit di. contenere e sintetizzare quanto qui in studio si aggiunge la difficolt di considerare il. dono nei contesti storico culturali pi disparati dal dono natalizio al potlatch osservato. da Mauss dal beneficium senecano alla possibilit del dono agapico Ripercorrendo. alcuni dei principali nodi di questa ricerca di senso intorno alla donazione il nostro. studio intende integrare e non generare in una visione sintetica alcuni caratteri. dell oblazione che identificano l azione educante Il donare sgomberando il campo da. ogni dubbio si pone come fenomeno complesso tutt altro che identificabile con l azione. del regalare, Certamente possibile constatare due dati comuni alle speculazioni teoretiche pi. rappresentative circa la donazione 1 innanzitutto che questa si costituisce di pi. momenti sinteticamente articolati nel donare ricevere e ricambiare Questi a loro volta. li si pu considerare da almeno due punti di vista un primo che sostiene la circolarit. consequenziale dei tre momenti un secondo che stabilisce che non possono darsi il. ricevere e il ricambiare se non nell ottica di nuove donazioni al donare si pu. corrispondere con l accogliere il dono che a sua volta un donare. 2 In seconda istanza il dono pu dirsi tale solo se considerato come un dare s non pu. ridursi a mero trasferimento di una propriet o di una qualche forma oggettuale. 3 La condizione umana una combinatoria diversificata ma insuperabile tra la gratuit e l utilit La prima. incondizionata in tutti la seconda condizionata da alcuni che hanno pi forza nel mercato e dominano. gli altri violando il legame formativo del nesso tra principio di uguaglianza e principio dialogico Ivi p. Coinvolgendo la soggettivit il dono di s si pone come lo sporgersi rischioso. dell individuo presso un altra individualit cui chiede di stringere un legame Donare s. dischiudersi alla possibilit di non essere immune e di abbracciare una dimensione. comunitaria Questa chiamata nei confronti dell altro avviene attraverso la mediazione. simbolica oggettuale che ha il potere di trasferire il messaggio della donazione. A partire da queste due direttrici possibile affermare dunque che il donare si. differenzia dal regalare poich contiene il dono di s ad un altro da s che suppone un. desiderio di stabilire con il donatario un legame Il dono quindi prima di tutto posto sul. riconoscimento reciproco che carattere indispensabile del legame sociale. La breccia che si tenta di aprire con questo studio ha il fine di introdurre il tema della. donazione in ambito pedagogico fuori dalle possibili derive ideologiche e le esortazioni. moralistiche due vie che potrebbero attirare un gran numero di critiche e s inserisce. nel terreno fertile di un panorama scientifico che vede la riabilitazione della figura del. dono4 in molte altre discipline innanzitutto nella sociologia e l antropologia con le tesi. di Marcel Mauss e con il Movimento Antiutilitarista nelle Scienze Sociali che individua. nell opera dell antropologo francese la possibilit di definire attraverso il dono un. nuovo paradigma per le scienze sociali poi nella speculazione filosofica contemporanea. in quell area maggiormente sensibile ai temi di antropologia trascendentale che declina. il dono e la donazione in tutta una serie di temi riguardanti di volta in volta i. presupposti dell indagine fenomenologica i fini della decostruzione le politiche del. genere l etica della responsabilit e della cura lo statuto dell immagine e della. scrittura 5 il dono ha un ruolo sempre di maggior rilevanza anche nell l economia. micro e macro per i teorici della decrescita e anche in Italia per gli esponenti del. movimento di Economia di Comunione nell ambito delle scienze giuridiche B Romano. individua nell atto del dono la gratuit che non persegue alcuna utilit non cerca un. contraccambio 6 in ultimo nelle scienze teologiche in particolare nel pensiero diP. 4 Cfr VIGNA C Sul dono come pratica trascendentale in C VIGNA a cura di Etica trascendentale e. intersoggettivit Milano Vita e Pensiero 2002, 5 S ZANARDO Il legame del dono Vita e Pensiero Milano 2007 p 3. 6 B ROMANO op cit p 13, Sequeri che individua nel dono che gli uomini si scambiano il riflesso dell azione.
generante di Dio7, La ricerca si radica su di un terreno vasto le cui aporeticit non permettono di definire. in maniera ultima il dono nel suo carattere ontologico e nelle prospettive etiche e. relazionali che genera I molteplici sguardi che hanno colto il donare il legame che si. stabilisce tra gli individui e la sua potenza sociale economica e giuridica non. permettono una semplice sintesi da declinare all interno di una prospettiva pedagogica. e quindi formativo educativa Certamente l orizzonte di significato che nella tesi. presentata si vuole abbracciare coglie il dono e l azione donante nell ottica di un. rapporto inteso come luogo in cui l uomo entra in contatto con l altro abbandonando la. propria immunitas in favore di un legame rischioso 8 Il dono cui si fa riferimento si pone. nello spazio compreso tra la poesia dell ag pe e la prosa della giustizia9 e si veste della. sua funzione mediante per portare il s del donatore nei pressi dell altro donatario al. fine di chiedere la relazione in questo momento che si pone il punto di contatto pi. forte tra i caratteri di una relazione donante e una di carattere educativo. La tesi che si vuole dimostrare dunque non pu prescindere da un analisi circa le. formulazioni teoretiche sul dono e sulla donazione e da una scelta rispetto al modello. educativo capace di accogliere la dinamica oblativa. Il nostro approccio ad una pedagogia del dono scandito in tre diverse sezioni una. prima osserva il fondo antropologico e sociologico da cui il dono emerge una seconda. studia come il pensiero filosofico contemporaneo ne ha parlato un ultima parte nella. quale si definiscono le linee guida per una teoria del dono in ambito educativo. Per ci che concerne la prima delle tre sezioni si sono prese le mosse dalla possibilit di. cogliere le origini antropologiche della donazione e i suoi fondamenti epistemologici. innanzitutto attraverso la prospettiva colta dagli esponenti del M A U S S e dallo studio. condotto sull opera Saggio sul dono10 di Mauss Si sono messi in luce la scommessa del. dono nella misura in cui esso definito come il solo paradigma propriamente. sociologico e il simbolismo che coglie il donare come forma mediante delle alleanze e. 7 Cfr P SEQUERI Dono verticale e orizzontale fra teologia filosofia e antropologia in G GASPARINI a cura. di Il dono Tra etica e scienze sociali Edizioni Lavoro Roma 1999 pp 107 155. 8 Cfr R ESPOSITO Immunitas Protezione e negazione della vita Einaudi Torino 2002 e id Communitas. Origine e destino della comunit Einaudi Torino 2006. 9 Cfr P RICOEUR Percorsi del Riconoscimento Raffaello Cortina Milano 2005 p 252. 10 Cfr M MAUSS Saggio sul dono Forma e motivo dello scambio nelle societ arcaiche Einaudi Torino 2002. delle lotte nelle societ Secondo M Mauss uno dei fondamenti della societ la. donazione senza la quale non potrebbe esserci reciprocit luogo in cui risiede il mistero. del perpetuarsi della relazione la sua essenza relazionale si traduce nell obbligo di. donare ricevere e ricambiare per cui il controdono implicato e addirit. Scuola Dottorale in Pedagogia e Servizio Sociale Dottorato di ricerca in Pedagogia Ciclo XXV Anno di discussione 2013 Approccio a una pedagogia del dono La persona le relazioni e i legami sociali Tesi di Daniele Pastore Coordinatore del Dottorato Tutor del Dottorando Prof Massimiliano Fiorucci Prof Massimiliano Fiorucci

Related Books